dott.ssa marzia menotti

La depressione ricorrente

La depressione ricorrente

Quando la depressione ritorna
L’episodio depressivo per sua definizione riguarda un periodo di vita circoscritto, cioè con un inizio e una fine, la cui durata può variare da poche settimane a diversi mesi. Talvolta possono presentarsi altri episodi successivi: in questo caso si parla di depressione ricorrente.

Il ruolo della luce solare
In alcuni casi le ricadute depressive sembrano verificarsi ciclicamente nello stesso periodo dell’anno, per esempio in autunno o inverno, per poi esaurirsi in tarda primavera. Questa forma depressiva è detta stagionale; è più diffusa nei paesi nordici, dove nei mesi freddi le giornate sono brevi e poco luminose; si ipotizza pertanto che le variazioni della luce solare influenzino la produzione nel cervello di alcune molecole (chiamate neurotrasmettitori) che modulano il tono dell’umore.

Se ci sono altri disturbi
In altri casi la depressone ricorrente dipende dalla presenza di altri disturbi, come ad esempio l’ansia, l’abuso di sostanze, i comportamenti compulsivi come il gioco d’azzardo, l’accumulo di oggetti o le spese eccessive. In questi casi la depressione è detta secondaria, poiché si ripresenta ciclicamente e sembra di difficile risoluzione fino a quando non si cura il disturbo principale.

Questione di carattere
La depressione ricorrente potrebbe essere legata a caratteristiche personali. Le persone con un carattere di tipo depressivo si percepiscono come insicure, incapaci di cavarsela da sole, vulnerabili o impotenti di fronte alle difficoltà. Tutto ciò le rende particolarmente sensibili agli eventi di vita stressanti; faticano ad adattarsi ai cambiamenti (anche a quelli potenzialmente positivi), come se mancassero di quelle risorse personali che gli altri possiedono.

Le esperienze traumatiche
Talvolta le persone che soffrono di depressione ricorrente hanno alle spalle un passato difficile; per esempio hanno avuto un’infanzia complicata, oppure hanno subito esperienze di perdita o sono state vittime di eventi traumatici. In questi casi i ricordi del passato riemergono ciclicamente con tutto il loro carico di sofferenza, assorbendo tutte le energie mentali e fisiche.

Come si cura
La comunità scientifica internazionale ritiene che al trattamento farmacologico sia opportuno affiancare un trattamento di psicoterapia specifico, soprattutto nei casi in cui il farmaco abbia una efficacia limitata o temporanea come spesso accade nella depressione ricorrente. La psicoterapia è il trattamento maggiormente raccomandato quando la depressione è legata al carattere, cioè a un modo pessimista di pensare a se stessi e al proprio futuro, su cui gli psicofarmaci hanno scarsa presa. In questi casi la psicoterapia permette di modificare i pensieri negativi e di ritrovare speranza e voglia di riprendere in mano la propria vita. La psicoterapia cognitivo comportamentale è quella raccomandata con più forza, in quanto basata sul metodo scientifico e sostenuta dalle maggiori prove di efficacia.
Se alla base della depressione ricorrente ci sono ricordi traumatici è possibile intervenire con tecniche di psicoterapia specifiche per il trattamento del trauma, come l’EMDR.
Dopo aver superato l’episodio depressivo è altrettanto importante mantenere il benessere raggiunto, intervenendo sul proprio stile di vita e rafforzandosi. L’approccio mindfulness e le strategie di psicologia del benessere sono interventi utili alla prevenzione delle ricadute, così come la ricerca scientifica riconosce con evidenza sempre maggiore.

conosciamoci

Il potenziamento mentale dove vuoi tu

Scopri il servizio di video consulenza psicologica online, scegli il pacchetto più adatto alle tue esigenze e richiedi un primo consulto gratuito.

Scopri di più
CONTATTI

Ottieni informazioni

Compila il form e ti risponderò personalmente, oppure scegli uno dei miei riferimenti:

(+39) 3281382210

 Acconsento a che i miei dati personali vengano utilizzati in accordo con la Privacy e Cookie Policy;*

Contatti

Per informazioni e appuntamenti:
Telefono: +39 328 1382210 - Email: info@marziamenotti.it



dove ricevo

Milano, via Felice Casati 42
Bosisio Parini, Via Vittorio Veneto 19
Bergamo, Via Angelo Maj n.24