dott.ssa marzia menotti

La depressione ansiosa

La depressione ansiosa

La depressione può associarsi ad altri sintomi di disagio; tra questi, i più diffusi sono i disturbi d’ansia. I sintomi ansiosi e depressivi talvolta si intrecciano fino a formare un groviglio; è comunque opportuno capire qual è il problema principale, se la depressione sia cioè una causa dell’ansia oppure ne sia una conseguenza, per impostare il piano di cura più adeguato.

Quando la depressione è causa di ansia
La depressione comporta una perdita di energie fisiche e mentali. L’attività quotidiana si riduce e si finisce per abbandonare le attività abituali, rimandare gli impegni, trascurare i propri interessi. Le cose si complicano un poco per volta, i problemi si accumulano (per esempio i conti in arretrato, la mancanza di lavoro, la solitudine…) e nasce la paura che non ci sia più il tempo o il modo di affrontarli. Oppure, si teme di non essere più in grado di fare qualcosa che prima si faceva (per esempio uscire di casa, pagare una bolletta, fare la spesa). A volte insorge la paura di non riuscire più a guarire dalla depressione e di non ritrovare più il benessere. Questi sentimenti di apprensione costante portano a sviluppare un vero e proprio disturbo d’ansia che non va ignorato, ma curato in modo specifico.

Quando l’ansia è causa di depressione
L’ansia è un’emozione suscitata dalla percezione di pericolo, immediato o atteso. Di fronte ad un pericolo la risposta più comune è quella di fuga, che si manifesta in un comportamento di evitamento: per esempio, chi teme di avere le vertigini eviterà di uscire di casa, chi teme di fare una brutta figura eviterà le situazioni sociali, chi teme la critica eviterà il giudizio e così via. Così facendo l’ansia si ridurrà per qualche tempo, ma come in un circolo vizioso che si auto alimenta ci si sentirà ancora più vulnerabili, incapaci o insicuri. I comportamenti di evitamento si estenderanno sempre più, restringendo i gradi di autonomia e di libertà, limitando le occasioni di gratificazione e di piacevolezza e creando quindi un ambiente psichico favorevole alla depressione. Anche in questo caso occorrerà intervenire non solo sui sintomi depressivi, ma anche si timori che li hanno generati.

Come si cura
La comunità scientifica internazionale ritiene che al trattamento farmacologico prescritto dallo psichiatra sia opportuno affiancare un trattamento di psicoterapia specifico. La psicoterapia cognitivo comportamentale, basata sul metodo scientifico dell’evidenza, è quella raccomandata con più forza, in quanto e sostenuta dalle maggiori prove di efficacia per la cura sia dei sintomi depressivi, sia dei sintomi ansiosi. La psicoterapia cognitivo comportamentale è particolarmente raccomandata quando la depressione è legata all’ansia, sostenuta da timori, preoccupazioni e comportamenti di evitamento. In questi casi la psicoterapia aiuta ad affrontare gradualmente le paure e a ritrovare fiducia e stima in se stessi, ottenendo risultati profondi e duraturi. I sintomi ansiosi possono essere fronteggiati anche sul piano corporeo, imparando tecniche di rilassamento e biofeedback che abbassano il livello somatico di attivazione ansiosa e che si possono poi utilizzare in autonomia. Dopo aver superato l’episodio depressivo è altrettanto importante mantenere il benessere raggiunto, intervenendo sul proprio stile di vita e rafforzandosi. L’approccio mindfulness e le strategie di psicologia del benessere sono interventi utili alla prevenzione delle ricadute, così come la ricerca scientifica riconosce con evidenza sempre maggiore.

conosciamoci

Il potenziamento mentale dove vuoi tu

Scopri il servizio di video consulenza psicologica online, scegli il pacchetto più adatto alle tue esigenze e richiedi un primo consulto gratuito.

Scopri di più
CONTATTI

Ottieni informazioni

Compila il form e ti risponderò personalmente, oppure scegli uno dei miei riferimenti:

(+39) 3281382210

 Acconsento a che i miei dati personali vengano utilizzati in accordo con la Privacy e Cookie Policy;*

Contatti

Per informazioni e appuntamenti:
Telefono: +39 328 1382210 - Email: info@marziamenotti.it



dove ricevo

Milano, via Felice Casati 42
Bosisio Parini, Via Vittorio Veneto 19
Bergamo, Via Angelo Maj n.24