dott.ssa marzia menotti

Il disturbo bipolare

Il disturbo bipolare

Alcune persone, tra coloro che soffrono di episodi depressivi, possono attraversare anche periodi di umore del tutto opposto, in cui ci si sente cioè decisamente “carichi”.

I sintomi ipomaniacali
Il bisogno di sonno si riduce; si percepisce una grande energia, voglia di fare, senso di potenza, creatività. Eppure tutto questo non è così desiderabile come potrebbe sembrare a prima vista: i progetti sono così tanti, caotici o ambiziosi che spesso si finisce per non riuscire a concludere nulla di veramente utile. Si diventa eccitabili, rischiando così di litigare o di prendere decisioni impulsive. Talvolta si perde la giusta distanza dagli altri, per esempio si diventa così loquaci o confidenziali da risultare sgradevoli e pesanti.
Questi sintomi sono detti ipomaniacali e caratterizzano, alternati con i sintomi depressivi, la malattia di tipo II.

I sintomi maniacali
Talvolta questi sintomi possono diventare ancora più accentuati. L’umore si fa decisamente euforico o irritabile; le idee e le parole si affollano e diventano accelerate, tanto che il mondo tutto intorno sembra andare a rallentatore. Ci si può sentire tanto potenti e speciali da spingersi a compiere scelte rischiose, per esempio spendere o regalare grandi quantità di denaro, giocare d’azzardo, intraprendere relazioni sessuali promiscue o guidare a velocità eccessiva. In questa fase, la capacità di giudicare i propri pensieri e azioni in modo obiettivo è sospesa: tutto sembra possibile, chi non è d’accordo (familiari, curanti, amici…) diventa un ostacolo.
Questi sintomi sono detti maniacali e caratterizzano, alternati con i sintomi depressivi, la malattia di tipo I.

Disturbo bipolare cause
Quando si parla di disturbo bipolare le cause potrebbero essere molteplici: fattori genetici, biologici e psicologici si possono ricercare nell’ereditarietà. Se nella storia familiare stretta del paziente c’è positività a questo particolare disturbo, quindi madre o padre affetti da questa sindrome, c’è un rischio 10 volte maggiore di ammalarsi di questa patologia. Anche la presenza d’espressione di alta emotività oppure eventi traumatici particolarmente sentiti possono portare al disturbo bipolare. Il temperamento affettivo particolarmente pronunciato, così come una scarsa autostima, giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo del bipolarismo. In alcuni pazienti anche la variazione di luce solare ha una notevole incidenza.

Come si cura
Per chi soffre di disturbo bipolare, le crisi depressive e maniacali sono fratture che interrompono il flusso dell’esperienza, sono buchi neri nei quali si perde il senso del tempo e si abbandonano i propri obiettivi. Si tratta quindi di una malattia molto disturbante ma che può essere affrontata: le crisi si possono curare e prevenire grazie al trattamento farmacologico prescritto dallo psichiatra, affiancato da un trattamento di psicoterapia specifica che permette di comprendere, monitorare, gestire e infine prevenire le ricadute, così come indicato dalla comunità scientifica internazionale. Sono importanti anche gli interventi a supporto dei familiari, per fornire loro tutte le informazioni necessarie e sostenerli.

conosciamoci

Il potenziamento mentale dove vuoi tu

Scopri il servizio di video consulenza psicologica online, scegli il pacchetto più adatto alle tue esigenze e richiedi un primo consulto gratuito.

Scopri di più
CONTATTI

Ottieni informazioni

Compila il form e ti risponderò personalmente, oppure scegli uno dei miei riferimenti:

(+39) 3281382210

 Acconsento a che i miei dati personali vengano utilizzati in accordo con la Privacy e Cookie Policy;*

Contatti

Per informazioni e appuntamenti:
Telefono: +39 328 1382210 - Email: info@marziamenotti.it



dove ricevo

Milano, via Felice Casati 42
Bosisio Parini, Via Vittorio Veneto 19
Bergamo, Via Angelo Maj n.24